Offerte Speciali

Chiller in pompa di calore inverter Templari KITA S PLUS monoblocco 12,6 kW

Nuovo prodotto

Chiller in pompa di calore inverter Templari KITA S PLUS monoblocco 12,6 kW

Maggiori dettagli

12 064,99 €

- +

Produttore: Templari

 
Dettagli

Rinnova prezzo basso specialisti nella termoidraulica

 

CHIEDICI LO SCONTO!!!!!

 

Pompa di calore aria-acqua Kita S da 2 a 10 KW

 

Kita S è la pompa di calore aria acqua più piccola della serie Kita. Soddisfa egregiamente le esigenze delle piccole utenze residenziali e quelle degli edifici a basso fabbisogno energetico con un prezzo molto competitivo.

Le pompe di calore aria-acqua Kita, sono dotate del compressore Twin Rotary ad inverter, riscaldano, raffrescano e producono acqua calda sanitaria in alta temperatura..

COP A7/W35 > 4.7

Le pompe di calore della serie Kita sono disponibili sia in versione Monoblocco che Split per venire incontro ad ogni vostra esigenza.

Rispetto alle pompe di calore standard di questa fascia di potenza, che generalmente necessitano di integrazione da caldaia o resistenze elettriche, Kita-S è invece progettata per funzionare in modalità monovalente, ossia senza alcun bisogno di integrazioni, garantendo quindi il massimo risparmio e al tempo stesso evitando il bisogno di allacciarsi ad una rete di combustibile tradizionale.

 

Vantaggi

 

Innovativa

Il limite delle pompe di calore aerotermiche è dato dal fatto che, al diminuire della temperatura esterna, diminuisce la capacità erogata, proprio quando il fabbisogno termico aumenta.

Templari KITA, unica europea, ha sviluppato una tecnologia rivoluzionaria per sorpassare tutti i limiti di una pompa di calore aerotermica tradizionale.

Tale tecnologia equipaggia le pompe di calore trifasi, con capacità termiche da 5 a 35 Kw.

Nelle pompe di calore convenzionali, quando la temperatura esterna è rigida, per assorbire calore l’evaporatore deve essere portato ad una temperatura inferiore dell’aria esterna, ma ciò conduce ad una diminuzione della pressione di aspirazione del compressore e ne deriva una riduzione della portata di refrigerante con un conseguente calo di capacità di riscaldamento.

Per ovviare a questo fenomeno, nei sistemi inverter la frequenza del compressore viene incrementata ma in modo limitato, per evitare surriscaldamenti eccessivi del compressore e conseguenti perdite di affidabilità.

Nelle pompe di calore Kita, all’abbassarsi della temperatura esterna la portata di refrigerante viene mantenuta stabile, grazie all’esclusivo sistema di iniezione di refrigerante al compressore, neutralizzando così la diminuzione di capacità termica.

L’iniezione di refrigerante, oltre ad aumentare la portata e quindi la capacità, consente di raffreddare efficacemente il compressore così da poterlo azionare con regimi di rotazione superiori agli inverter tradizionali, pur mantenendo un’elevata affidabilità.

Inoltre i sistemi “Smart injection con compressore scroll inverter” oltre a garantire elevate prestazioni di riscaldamento fino a -32°C dell’aria esterna, riducono i tempi di sbrinamento ed accelerano la messa a regime della macchina.

 

Silenziosa

perché estremamente attenta al comfort abitativo

Le cause di rumore nelle macchine sono: il ventilatore, il compressore e il rumore dovuto alle propagazioni delle vibrazioni degli organi interni.

Ventilatore: Kita equipaggia un ventilatore prodotto dall’azienda leader del mercato nel settore della ventilazione, è la svolta verso un’efficienza ancora più elevata ed una notevole riduzione del livello sonoro.

Il diffusore, nel diametro 800mm, riduce il consumo energetico, permette con la medesima portata d’aria, di ridurre la pressione acustica ino a 7,2dB (A) ed il consumo energetico fino al 27% rispetto alle versioni standard.

Per isolare il rumore generato dal compressore, viene utilizzato un cappotto acustico specifico per il componente, tutte le carpenterie che contengono gli organi del circuito frigorigeno sono state isolate con appositi pannelli isolanti ritagliati su misura e impiegati sia per le pareti sia per la lamiera inferiore che superiore.

Diversi organi sono rigidamente collegati al compressore, ricevono vibrazioni e le propagano generando rumore. Anziché isolare solo il compressore con appositi supporti in gomma antivibrazioni, anche tutti gli organi ad esso collegati sono issati con specifici supporti antivibranti, il tutto di serie.

Normalmente nelle macchine commerciali vengono utilizzati ventilatori con motori asincroni, viene impiegata la tecnica del taglio di fase per modularne la velocità. Questo sistema presenta problematiche nella resa e nel comfort perché si viene a generare un fastidioso ronzio alle basse velocità e i consumi elettrici rimangono elevati anche quando il motore gira piano. È molto utilizzata poiché la più economica come componentistica.

Il motore è inverter, al diminuire della velocità di rotazione riduce i consumi e aumenta la silenziosità, fino a risultare impercettibile. Il ventilatore è volutamente sovradimensionato rispetto alla portata d’aria di progetto della macchina, questa tecnica garantisce la silenziosità anche quando la macchina sviluppa la massima potenza, in quando il ventilatore girando più piano, massimo 600 giri limita il rumore generato dalle pale a contatto con l’aria.

Ventola in classe A di serie, risponde alla normativa erP2009/125 CE: ErP ready 2020.

 

Prestazioni stagionali ottimizzate

perchè full inverter

 

Efficiente

con defrosting intelligenti e ridotti

Durante il funzionamento invernale si forma la brina sulla superficie delle batterie evaporanti delle pompe di calore. Una volta innescato, tale fenomeno aumenta d’intensità in modo esponenziale intanto che la batteria non viene completamente coperta dal ghiaccio e le sicurezze della macchina non ne bloccano il funzionamento. Per evitare questa circostanza, si effettuano dei cicli di sbrinamento per eliminare il ghiaccio che incrosta le superfici di scambio, chiamati Defrosting.

Durante il defrosting, la pompa di calore inverte il ciclo di funzionamento sbrinando la batteria di espansione.

Tale operazione rappresenta una perdita di efficienza dell’impianto e risulta usurante per il compressore.

Le pompe di calore standard eseguono 2-3 cicli di defrosting all’ora a partire dalla temperatura dell’aria di +4/5°C, in base all’umidità presente.

Ogni defrosting, a parità di potenza elettrica assorbita, comporta una perdita di resa intorno al 30%.

 

Totalmente Controlabile

con il display multifunzione

KITA è equipaggiata di un software proprietario dedicato ed espressamente ottimizzato per garantire la costante e massima efficienza in tutte le condizioni d’uso. Il controllo è pressoché totale e avviene tramite un display multifunzione impostabile a piacimento dall’utente, totalmente integrabile ad un sistema domotico.

L’utente può scegliere, tra le altre funzionalità:

• la temperatura desiderata per l’impianto e l’acqua calda sanitaria

• di stabilire un programma giornaliero di funzionamento della pompa di calore, sfruttando al meglio i periodi a basso costo dell’energia elettrica, e potendo contare su una completa autonomia della pompa di calore.

KITA garantisce il massimo comfort abitativo per tutti i giorni dell’anno. Inoltre, grazie alla gestione intelligente della richiesta, la precedenza viene data

alla produzione di acqua calda sanitaria, in estate e in inverno.

Affidabile

grazie ai componenti di qualità ed al sistema modulante

KITA è concepita per essere utilizzata come sistema primario, senza alcuna caldaia di emergenza in affiancamento. Con questa importante premessa, l’affidabilità diventa un aspetto fondamentale da garantire senza ridurre l’efficienza energetica.

KITA adotta perciò tutti gli accorgimenti necessari per questa funzione, in particolare:

• l’inverter modulante che regola la frequenza, adattandosi alle esigenze dell’abitazione, aumentando o diminuendo la potenza prodotta senza spegnimenti o riavvii del compressore, quindi senza l’intermittenza tipica dei sistemi on/off;

• la qualità al primo posto: ogni singolo componente non solo è il meglio offerto dal mercato, ma è stato scelto per adattarsi alle caratteristiche della macchina;

• l’affidabilità di esercizio è garantita anche da un ottimo rapporto tra i volumi interni e la carica di refrigerante, nonché dalla regolazione stessa del compressore attraverso il software della macchina, anche nelle condizioni di lavoro più critiche;

• il ventilatore, comandato dalla scheda elettronica, segue l’effettiva richiesta; ciò riduce una causa di rumore e di consumo energetico;

• la tecnologia full-inverter garantisce la modulazione durante il funzionamento;

• il circolatore acqua ad alta efficienza in classe A è di serie, ha un EEI (Energy Eficiency Index) di 0.23 e risponde alle normative europee ErP 2009/125 CE: ErP Ready 2020.

 

Ecologica

non alimentata da combustibili fossili e integrabile con rinnovabili

La pompa di calore estrae energia dall’ambiente e la utilizza per fornire calore all’edificio. Questa energia, derivante esclusivamente dall’aria esterna, è gratuita, inesauribile e soprattutto rinnovabile. Mediante l’uso di questa tecnologia è possibile ottenere un notevole risparmio energetico, salvaguardando l’ambiente dalle emissioni derivanti dalla combustione diretta dei combustibili fossili.

Installare KITA significa contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambiente con un abbattimento del 60% rispetto ai sistemi a combustione tradizionali.

Grazie all’elevata efficienza della macchina, KITA può produrre energia termica fino a 5 volte quella assorbita sotto forma di alimentazione dell’unità, garantendo completa autonomia da sistemi integrativi e permettendo il massimo risparmio economico.

Il funzionamento di una pompa di calore è semplice: il calore estratto dall’aria viene trasferito, tramite il compressore prima e l’impianto in secondo luogo, all’ambiente interno alla temperatura adatta a soddisfate la richiesta dell’edificio. KITA unisce semplicità e affidabilità in una macchina dotata di ogni funzionalità

 

Efficacie

grazie alla batteria esterna di 2,5mm e rivestimento idrofilico di serie

KITA riduce i cicli di sbrinamento. Ciò grazie ad una progettazione attenta ad ogni dettaglio e volta al continuo miglioramento del design:

• le generose dimensioni della batteria evaporante, con un passo alette di 2,5 mm che limita la formazione di brina e rallenta l’ostruzione, per opera del ghiaccio, dei canali di passaggio dell’aria

• l’innovativo progetto del circuito frigo, che garantisce una distribuzione omogenea del refrigerante sfruttando tutta la superficie disponibile e massimizzando quindi l’energia rinnovabile estraibile dall’aria esterna

• la scelta di adottare tubi corrugati internamente ed alette corrugate

• il rivestimento idrofilico

costituiscono una barriera alla formazione del ghiaccio e della brina e parallelamente contribuiscono a portare KITA ai più alti livelli prestazionali nella categoria pompe di calore aria-acuqa.

KITA è stata sottoposta a migliaia di ore di prove nelle più svariate condizioni climatiche, in modo da rendere il fenomeno della formazione di brina totalmente gestibile.

KITA effettua il defrosting solo quando serve: la divisione interna di ricerca e sviluppo ha elaborato un controllo preciso e innovativo della funzione di defrost, tanto che la procedura è stata brevettata.

 

Risparmiosa

con ridotti consumi elettrici

Il miglioramento dell’efficienza energetica passa necessariamente per una corretta impostazione della temperatura dell’acqua prodotta. Il COP di una pompa di calore è fortemente influenzato da questo parametro, ossia aumenta al diminuire della temperatura dell’acqua prodotta. Il grafico in basso mostra chiaramente il miglioramento del COP quando l’impianto alimenta radiatori (temperatura dell’acqua prodotta di 55°C) o pannelli radianti (temperatura dell’acqua prodotta di 35°C).

Viene da sé quindi come un sistema energeticamente efficienze e progettato per ottenere un effettivo risparmio energetico debba lavorare alla più bassa temperatura possibile lato idraulico, e adattarsi all’effettivo fabbisogno energetico dell’edificio.

Le dispersioni termiche dell’edificio infatti sono inversamente proporzionali alla temperatura esterna, quindi risulta un beneficio sia al comfort abitativo sia al risparmio energetico poter ridurre il setpoint di temperatura dell’acqua prodotta all’aumentare della temperatura esterna, e viceversa in estate.

KITA, attraverso la curva climatica implementata all’interno del software, esegue automaticamente questa variazione del setpoint assicurando una temperatura dell’ambiente perfettamente adattata al clima. Con la tecnologia full-inverter infatti è possibile sfruttare a pieno anche le mezze stagioni, senza che la pompa di calore perda in efficienza.

 

Caratteristiche

  Alimentazione monofase 230V-50Hz o trifase 400V-50Hz

Compressore Twin Rotary

Gestione doppio set-point, per produzione acqua calda sanitaria

Gruppo idronico con circolatore elettronico classe A

Ventilatore classe A

Inverter con software proprietario

Pannello di controllo remoto

Curva climatica per adattarsi al variare del carico termico in funzione delle condizioni esterne

Interfaccia seriale RS-485

Gestione caldaia esterna

Integrazione impianto fotovoltaico

Vaschetta in acciaio inox per raccolta condensa

Disponibile in versione MONOBLOCCO e SPLIT

 

N.B.

1) gas refrigerante subisce oscillazioni di prezzo, per tale il prezzo esposto si riferisce alla sola macchina.

Prima di effettuare l'acquisto è necessario essere da voi contattati per aggiornare il costo totale della macchina comprensivo del gas refrigerante avente la quotazione

2) Necessario puffer dimensionato correttamente per utilizzo caldo/freddo

3) Obbligatorio puffer dimensionato correttamente per utilizzo caldo/freddo e acqua calda sanitaria

 

Scrivi una recensione

Chiller in pompa di calore inverter Templari KITA S PLUS monoblocco 12,6 kW
Chiller in pompa di calore inverter Templari KITA S PLUS monoblocco 12,6 kW

Scrivi una recensione

30 altri prodotti della stessa categoria:

QR code

Menu